Check up immobiliare persona fisica

Il servizio check up immobiliare persona fisica è finalizzato alla ricerca di tutti i beni immobili in Italia intestati ad una persona fisica e verificare la consistenza del patrimonio immobiliare allo stato attuale. Comprende la ispezione ipotecaria e catastale nazionale, gli atti di provenienza (compravendita, donazione, successione), le ipoteche, le pregiudizievoli e la planimetria catastale

Compila il modulo con i campi necessari

Vuoi richiedere questo servizio?

Puoi ottenerlo in soli 3 passaggi:

  1. Accedi con le tue credenziali o registrati
  2. Ricarica il tuo Plafond a partire da € 10,00
  3. Richiedi il servizio
Id 109
timer
Tempo medio di consegna 8 ore

Check up immobiliare persona fisica € 76,00

**Tasse € 19,80

IVA (22%) € 16,72

TOTALE € 112,52

**Importo riferito a tasse, tributi e diritti

Descrizione

Il servizio check up immobiliare persona fisica individua tutti i beni immobili intestati ad una persona fisica in Italia e verifica la consistenza allo stato attuale con evidenza di eventuali ipoteche, gravami, servitù o vincoli. Il servizio viene svolto attraverso una ispezione ipo catastale presso la Conservatoria e il Catasto finalizzata a verificare se la persona fisica risulti intestataria di beni immobili in Italia. La relazione patrimoniale consente di precisare il saldo attuale dei beni immobili di proprietà del soggetto e rilevare  trascrizioni ed iscrizioni pregiudizievoli.

Vengono quindi rilevati tutti i beni immobili in Italia censiti in Catasto ed intestati alla persona fisica. Sulla base delle indicazioni rilevate, viene sviluppata la consistenza patrimoniale presso una Conservatoria RR.II. con lo sviluppo di un numero massimo di 3 formalità.

Il servizio check up immobiliare persona fisica comprende:

  • ispezione catastale a livello nazionale e provinciale
  • ispezione ipotecaria a livello provinciale sul soggetto presso una Conservatoria RR.II.
  • sviluppo di n. 3 formalità
  • redazione di consistenza patrimoniale
  • planimetria catastale

NOTE
* Le spese escluse IVA sono relative alle tasse ipotecarie ed ai tributi catastali (euro 19,80) imposti dalla Agenzia delle Entrate. Se il numero delle formalità trascritte in Conservatoria è superiore a 3 verrà predisposto un preventivo di spesa con i costi inegrativi.

Domande e Risposte

Perché richiedere un accertamento patrimoniale ?

Quando si devono acquisire informazioni essenziali su un nuovo cliente, su un partner commerciale o su un fornitore, quando si deve valutare la solvibilità di un nuovo cliente in relazione ad una nuova fornitura, quando si devono acquisire informazioni su un debitore prima di dare corso ad una procedura esecutiva, gli accertamenti patrimoniali contengono dati oggettivi provenienti da fonti ufficiali ed aggiornate indispensabili per la valutazione di persone ed imprese.

Quali dati sono contenuti negli accertamenti patrimoniali ?

Gli accertamenti patrimoniali contengono le informazioni relative a tutti i beni, mobili ed immobili, di persone ed imprese. La ricerca viene eseguita in tutta Italia attraverso la consultazione degli atti pubblici trascritti presso gli Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatorie RR.II.) ed il Catasto. I servizi di check immobiliare forniscono un quadro completo e aggiornato del patrimonio immobiliare di una persona, fisica o giuridica ed evidenziano eventuali gravami, vincoli, ipoteche o pregiudizievoli.  Con gli accertamenti patrimoniali vengono integrati i dati estratti dal Pubblico Registro Automobilistico relativi ai beni mobili come auto, moto, camion o veicoli intestati ad una persona o ad una società e con la proprietà di quote societarie in imprese italiane rilevate al Registro Imprese della Camera di Commercio.

Come si possono richiedere gli accertamenti patrimoniali ?

Gli accertamenti patrimoniali possono essere richiesti da chiunque su persone fisiche e persone giuridiche. I dati sono estratti dalle banche dati pubbliche e non sono soggetti alla normativa privacy. Per le persone fisiche è indispensabile indicare il nome e cognome, la data e luogo di nascita e il codice fiscale). Per le società, le aziende o le persone giuridiche in genere occorre specificare la denominazione e il codice fiscale (non la partita IVA).

Qual è la data di aggiornamento degli accertamenti patrimoniali ?

In tutti i report consegnati, vene specificata sempre la data di aggiornamento in modo da precisare quando sono state effettuate le ispezioni alle banche dati del Catasto, della Conservatoria e del Pubblico Registro Automobilistico. La data è poi riportata in modo ufficiale anche in tutte le visure allegate al report.

Come vengono consegnati gli accertamenti patrimoniali ?

I report vengono evasi sempre come documenti informatici in formato .pdf . I documenti vengono inviati via web entro i tempi di consegna indicati nella scheda di descrizione del servizio. In caso di difficoltà nella lettura dei file, il documento può essere inviato anche con altri software o con versioni precedenti o, in alternativa, via fax. È possibile richiedere l’invio del documento in originale anche con posta ordinaria, raccomandata o corriere espresso.